sabato 25 febbraio 2012

E' bello sapere che...... "INCI questo sconosciuto"

Ciao a tutti! Dopo la nota sulla biocosmesi (spero vi sia stata utile) ecco a voi un altro argomento.....
Quando ho cominciato a interessarmi alla biocosmesi in ogni articolo che leggevo o in ogni forum che visitavo, c’era sempre questa parola INCI….. ma cosa sarà mai sto “INCI”??????
Mi sono documentata e ho fatto la conoscenza di questo signore, così poco conosciuto ma molto importante per il consumatore consapevole.
INCI  sta per: International Nomenclature of Cosmetic Ingredients, cioè in parole più semplici, l’elenco delle varie sostanze presenti in un prodotto.
Avete presente quella sfilza di nomi scritti piccoli piccoli, che solo a vederli ti viene il mal di testa, in latino o in inglese che ci sono in ogni prodotto in basso alla confezione? Ecco! Quello è l’INCI del prodotto.
Perché è importante, per il consumatore consapevole, saper leggere l’INCI? Semplice: per sapere se quello che la pubblicità miracolosa ci presenta effettivamente è vero, e naturalmente per una scelta più libera e consapevole.
Ma andiamo per ordine.
L’elenco delle sostanze presenti nel prodotto è scritto nell’INCI in ordine di “importanza”. al primo posto viene scirtto l'elemento prensete in più percentuale nel prodotto, seguendo gli altri fino a quello presente in bassa percentuale.Questo mi è utile nel capire se veramente la crema che mi pubblicizzano a base di una determiata sostanza, effettivamente è vero. Esempio: acquisto una crema a base di olio di mandole dolci. Il nome latino è prunus dulcis oil, se questo nome nell'INCI è posto a metà elenco o addirittura alla fine, ho seri dubbi che sia una crema a base di olio di mandorle dolci.
Inizialmente può sembrare difficile interpretare l’INCI, ma non è impossibile! Un aiuto importate è sempre il biodizionario che trovate on line, lì potete cercare i vari ingredienti delle vostre creme & C. e verificare di cosa sono composte. Visto che il biodizionario non è tascabile, eccovi alcune importanti informazioni per iniziare a barcamenarsi nel mondo dell’INCI e del biologico (queste informazioni sono state prese dal sito saicosatispalmi.org)

Cosa evitare:
Se un ingrediente:
- finisce in -one: quasi sempre silicone (es. dimethicone)
- finisce in -xane, -siloxane: silicone (es. cyclopentasiloxane)
- contiene la particella "eth": etossilato, ovvero in parte petrolifero (es. sodium laureth sulfate)
- contiene la particella "iso": ingrediente sintetico;
- finisce con "ammine" o simile: pericolo rilascio nitrosammine;
- è formato o contiene 3 o 4 lettere in maiuscolo: allerta! (es. PEG, PPG, DEA, MEA, MIPA, EDTA)
- contiene -trimonium: ittiotossico (es. cetrimonium chloride)

Spero di esservi stata utile. E se volete controllare i vostri cosmetici ecco a voi un link davvero utile
http://biodizionario.filaphoto.it/

ciao
^_^

2 commenti:

  1. molto interessante!
    anch'io sono appassionata di prodotti ecobio :D
    nuova iscritta!!! spero ricambierai :)

    baci

    http://pinkmeup09.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certoooo grazie
      ti seguirò con tanto piacere ^_^

      Elimina